Novità

29.05.2020

Normativa e adempimenti

Ferie badanti: come si calcolano?

L’estate è alle porte e le assistenti familiari a domicilio che hanno continuato a lavorare, anche in questi mesi, assicurando cura e benessere ai nostri anziani, hanno il diritto di usufruire delle ferie maturate.
Per questo motivo è utile avere qualche informazione circa il pagamento delle ferie badanti.
Gli assistenti familiari, come qualsiasi lavoratore in regola, hanno infatti diritto al riposo nei giorni festivi e al godimento delle ferie maturate così come previsto dall’articolo 18 del CCNL che riconosce 26 giorni di ferie l’anno (escluse le domeniche e le festività infrasettimanali).
 

Le ferie: conteggio e retribuzione.

Il conteggio delle ferie maturate non dipende dalla tipologia del servizio prestato, convivente o ad ore, o dalla retribuzione, che può essere mensile o ad ore.
 
Per ogni anno di servizio prestato presso lo stesso datore di lavoro, l’assistente familiare ha diritto ad un periodo di ferie pari a 26 giorni, compreso tra giugno e settembre, da utilizzare a seconda delle esigenze personali e del datore di lavoro.
Le ferie sono calcolate dal lunedì al sabato compreso.
 
In caso di retribuzione mensile i giorni non lavorati sono retribuiti normalmente: il pagamento di un giorno di ferie corrisponde, in linea generale, a 1/26 della retribuzione mensile.
 
In caso di retribuzione oraria è necessario tenere come riferimento il numero di ore lavorative svolte in media in un mese e dividerle per 26, ottenendo così il numero di ore equivalente ad un giorno di ferie.
 
I giorni di ferie che coincidono con festività nazionali non devono essere conteggiati e possono essere recuperati dalla badante.
 
La legge inoltre afferma che:
  • il riposo durante le ferie non può essere compensato da una indennità sostitutiva;
  • le ferie non godute possono essere monetizzate in caso di cessazione del rapporto di lavoro domestico;
  • le ferie non possono essere godute durante il periodo di preavviso e di licenziamento, né durante i giorni di malattia o infortunio.
 
I contributi devono essere versati anche durante le ferie
All’assistente familiare che non ha raggiunto un anno di servizio spettano tanti dodicesimi  del periodo di ferie quanti sono i mesi di effettivo servizio: si considera un mese intero, una frazione pari o superiore a 15 giorni di calendario.
Le frazioni di anno si calcolano in dodicesimi e si arrotondano per eccesso.
 

Calcolare ferie e retribuzione è complicato? Nessun problema: ci pensa Family Care!

Family Care, attraverso le sue sedi attive nel territorio nazionale, garantisce la disponibilità di un team di professionisti, al servizio delle famiglie per qualsiasi esigenza e in qualsiasi momento, anche in caso di ferie della badante.
 
Family care assume direttamente le badanti e si fa carico della gestione di tutti gli aspetti contrattuali e burocratici legati all’assunzione dell’assistente domiciliare, tra cui le ferie.
 
Le famiglie non sono mai lasciate sole e vengono accompagnate e guidate nella scelta, durante il servizio e in caso di sostituzione della badante in cui è prevista una sua assenza per ferie, per esigenze familiari o malattia.
 
Nel caso in cui si renda necessaria una sostituzione imprevista, Family Care provvederà ad attivarsi tempestivamente in modo da poter inserire un operatrice sostitutiva nel più breve tempo possibile in modo da garantire la continuità del servizio.
Contatta le nostre agenzie o passa a trovarci. Tutte le nostre filiali sono aperte e pronte ad accoglierti in sicurezza con la disponibilità e l’entusiasmo che ci contraddistinguono.
 
Qualsiasi necessità abbia il tuo familiare, Family Care troverà una risposta adeguata!