Novità

30.12.2020

Normativa e adempimenti

Assunzione badanti in tempo di Covid-19

Il Covid 19 ha colpito duramente il Paese con una crisi sanitaria ed economica senza eguali che ha interessato la maggior parte dei settori. I dati però del settore domestico appaiono in controtendenza, evidenziando una crescita importante dei livelli occupazionali. Nel 2020, infatti, le assistenti di anziani e disabili regolarmente assunte dalle famiglie secondo lo studio di Assindatcolf, Associazione nazionale dei datori di lavoro domestico, potrebbero superare quota un milione di persone, con un incremento tra le 200 e le 300 mila unità rispetto al 2019.
 
Il trend delle assunzioni da parte delle famiglie risulta positivo per quasi tutto l’anno con un picco nei mesi di settembre e ottobre 2020, quando si sono registrati rispettivamente 15.700 e 34.000 nuovi posti di lavoro. A marzo, in pieno lockdown e arresto della maggior parte del settore produttivo, nel comparto domestico si registrava un boom di assunzioni, con un incremento del 40% rispetto all'anno precedente.
Ancora la crescita sembra non arrestarsi: basti pensare che per le imminenti festività se i figli non potranno trascorrere le festività con i genitori, le oltre 407 mila badanti che lavorano regolarmente in Italia dovranno fare straordinari, rimanendo a completa disposizione degli anziani.
 
Tutto ciò evidenzia come l’assistenza agli anziani, considerando le caratteristiche demografiche dell’Italia, sia sempre più essenziale e che sempre più famiglie scelgono di regolarizzare la badante: sono quasi 53 mila le richieste di regolarizzazione per badanti straniere.
Il settore di cura alla persona inoltre attrae maggiormente anche gli italiani, motivo per cui dal 2012 il numero di lavoratori è più che raddoppiato.
 
Se da una parte la pandemia ha incrementato la richiesta di badanti, dall’altra ha messo in luce il grande problema della sicurezza sul lavoro. Nel lavoro familiare, infatti, l’impossibilità di applicare il distanziamento sociale e di verificare il rispetto delle norme tra le mura domestiche ha fatto sì che le famiglie ricorressero ad agenzie di servizi specializzate in grado di garantire sicurezza e affidabilità per l’assunzione di una badante.
 

Assumere una badante

In questo momento molte famiglie decidono di assumere un’assistente familiare per la cura degli anziani considerando il domicilio il luogo più sicuro. Per velocizzare il processo di assunzione, rivolgersi ad un’agenzia specializzata come Family Care risulta la modalità più semplice.
Family Care, con competenza e professionalità, riesce a trovare in breve tempo la soluzione idonea alle richieste e necessità della famiglia offrendo personale adeguatamente preparato e assunto con regolare contratto di lavoro.
Anche in fase di emergenza, Family Care ha garantito alle famiglie la possibilità di assumere badanti formate sulle norme di sicurezza previste e sull’utilizzo dei dispositivi di protezione individuale.
 
In questo scenario, Family Care, Agenzia per il Lavoro autorizzata a svolgere questa attività dal Ministero competente, assicura alle famiglie un’assistente familiare:
  • affidabile e referenziata;
  • assunta regolarmente secondo la normativa vigente sia con contratto ad ore o in convivenza;
  • formata e sicura. 
 
Family Care, infatti, sottopone a esami di screening le badanti e le invita a osservare uno scrupoloso protocollo di comportamento per la salvaguardia della propria salute e di quella della persona anziana assistita.

 

Documenti necessari per l’assunzione

Per predisporre un contratto di lavoro domestico, il lavoratore deve essere in possesso del codice fiscale, di un documento di identità e della tessera sanitaria aggiornata e rilasciata dall’ASS se il lavoratore non appartiene ad un paese comunitario, è necessario il titolo di soggiorno, il passaporto o carta d’identità ed il codice fiscale.
 

Livelli e salario

La paga minima viene stabilita dal Contratto Collettivo Nazionale di categoria e varia in base all’esperienza e alle mansioni che il collaboratore dovrà svolgere.
 
Per i contratti ad ore non esiste un minimo orario da rispettare, mentre nei contratti in regime di convivenza i limiti orari variano in ragione del livello da ricoprire.
 
A seconda delle mansioni svolte e del grado di specializzazione le badanti possono essere inquadrate in quattro livelli e a ciascuno corrispondono due parametri: normale e super.
 

Agenzia Family Care: per le badanti più occupazione, regolare e sicura

Family Care da sempre ma soprattutto in questo periodo vuole accompagnare le famiglie in tutti i passaggi e gli aspetti legati alla ricerca, alla selezione e all’assunzione dell’assistente domiciliare gestendo i servizi sia da un punto di vista amministrativo sia da un punto di vista organizzativo.
Family Care ogni giorno si impegna per promuovere servizi efficienti e di qualità per garantire la soddisfazione e la tranquillità della famiglia e il benessere psico - fisico dell’anziano.
 
Ha bisogno di informazioni?
Trova l’agenzia più vicina e contattaci: saremo felici di aiutrati!