Novità

28.03.2018

Salute e medicina

La Dieta Mediterranea migliora il benessere degli Anziani

Una recente analisi combinata relativa all’invecchiamento e pubblicata recentemente dal Journal of American Geriatrics Society, ha dimostrato che alimentarsi secondo le regole della dieta mediterranea può rallentare il processo di invecchiamento e mantenere più attivi le persone anziane. Quindi è stato accertato dai ricercatori che mangiare frutta, verdura, cereali integrali, legumi e noci può aiutare a mantenere le persone sane e indipendenti man mano che invecchiano (Fonte: www.repubblica.it/salute).

Con l’avanzare degli anni crescono i rischi di alcune malattie di vario genere che spesso possono combinarsi anche tra loro, pensiamo, in particolare, alla Depressione Senile, alle malattie che colpiscono il sistema Cardiovascolare, all’Osteoporosi ed al Morbo di Parkinson. Naturalmente una sana e corretta alimentazione non può curare ognuna di queste malattie ma può sicuramente contribuire a rallentare il progredire della malattia.

Professionisti dell'assistenza, anche alimentare

Ricordiamo che per dieta Mediterranea si intende un’alimentazione che prevede un’abbondante consumo di frutta, verdura, cereali, noci, olio d’oliva, una moderata assunzione di vino, in particolare rosso, di pesce e pollo e una bassa assunzione di uova e carni rosse. Un tipo di alimentazione che ha un ruolo anti-ossidante e anti-infiammatorio, con una conseguente ricaduta positiva sulla qualità della vita.

La Divisione Family Care di Openjobmetis periodicamente organizza corsi di formazione dedicati a tutti gli Operatori Sanitari e Badanti che per operano in Servizi di Assistenza Domiciliare. Durante il corso viene dato rilievo all’importanza di una sana e corretta alimentazione per gli anziani. Questa abitudine migliora la qualità dell’assistenza e, di conseguenza, il benessere delle persone assistite.