Novità

24.01.2018

Salute e medicina

Gli Anziani e le malattie delle valvole cardiache

Si stimano in oltre 130 mila gli Italiani che soffrono di stenosi aortica grave sintomatica, per i quali le linee guida nazionali e internazionali suggeriscono un intervento di sostituzione della valvola, e in circa 600mila quelli che accusano un’insufficienza mitralica da moderata a grave, per molti dei quali sarebbe utile un intervento correttivo. Eppure, in Italia, ogni anno si eseguono meno di 30 mila interventi sulle valvole cardiache, a testimonianza di malattie cui viene concessa poca considerazione nel nostro Paese (Fonte www.terzaeta.com).

Considerando che questa malattia frequentemente è presente in persone di età avanzata, spesso non è possibile intervenire chirurgicamente. In questi casi il paziente può ricorrere alla terapia farmacologia su prescrizione del medico.

Gli obiettivi della terapia farmacologica mirano a rallentare la progressione della patologia, a controllare i sintomi nelle valvulopatie congenite ed acquisite, a contribuire alla stabilizzazione clinica delle valvulopatie acute ed a ridurre il rischio di danni ulteriori alle valvole cardiache.

La cura assistenziale e farmacologica sono fondamentali

Alcuni medicinali potranno essere interrotti nel caso in cui il paziente si sottoponga necessariamente a chirurgia correttiva. In ogni caso, allo scopo di prevenire la ricomparsa di una patologia valvolare, sarà necessario per il paziente attenersi ad alcune importanti precauzioni. Molto importante è l’attività fisica che deve essere stabilita dietro specifico consiglio del medico il quale consiglierà anche un regime dietetico adeguato e indicherà quali sono gli alimenti da evitare.

Altra precauzione deve essere seguita nel caso in cui si deve sottoporsi a procedure mediche e ortodontiche, in questi casi si consiglia di assumere preventivamente un antibiotico per evitare l'esposizione a batteri e ad altri microbi potenzialmente pericolosi per il cuore. Infine è opportuno porre sempre attenzione alla compatibilità elettromagnetica tra dispositivi e valvola cardiaca.

La Divisione Family Care di Openjobmetis si distingue nel panorama nazionale per provvedere ad assistere in modo adeguato i soggetti che, a causa di questa malattia, non possono svolgere quotidianamente una vita normale. I responsabili della Divisione si preoccupano di organizzare al meglio le assistenze domiciliari scegliendo operatori assistenziali e Badanti provvisti di formazione adeguata ed esperienza specifica per essere concretamente di supporto al paziente.