Novità

18.07.2018

Salute e medicina

Anziani a casa con la Badante

«In un’Italia sempre più anziana in cui tra dieci anni gli ultrasessantacinquenni rappresenteranno un terzo della popolazione, l’assistenza domiciliare è il futuro». Ne è convinto il presidente Uneba, Franco Massi, che il 16 giugno scorso ha aperto a Milano il convegno nazionale sul tema organizzato dalla sua realtà, una galassia di associazioni di categoria, enti sociosanitari e assistenziali con circa mille enti aderenti di cui 300 solo in Lombardia, in gran parte enti non profit di radice cattolica (Fonte: avvenire.it).

La assistenza domiciliare professionale è la risposta

Durante il convegno è emerso chiaramente quelle che sono le direttrici da seguire al fine di migliorare la qualità di vita degli anziani, considerando che oggi parlare di assistenza domiciliare vuol dire addentrarsi in un arcipelago con normative diverse da regione a regione, con costi variabili e qualità non sempre elevata. Eppure sono oltre dieci milioni le famiglie che in Italia sono costrette a confrontarsi ogni giorno con questa necessità.

La Divisione Family Care di Openjobmetis è sempre più coinvolta nel cercare di migliorare la propria offerta di assistenza domiciliare ad anziani e disabili. In questo senso, oltre ad offrire la somministrazione di Badanti ed Operatori Socio Sanitari, ha iniziato a proporre anche servizi complementari come ad esempio il trasporto con accompagnamento dell’assistito, la fornitura di ausili sanitari necessari per assistiti allettati e una consulenza qualificata nel disbrigo delle pratiche amministrative di interesse sanitario.