Novità

10.05.2019

Novità da Family Care

Family Care: assistenza domiciliare e servizi personalizzati per i tuoi cari

La Divisione Family Care è una delle divisioni specializzate di Openjobmetis e si occupa di assistenza domiciliare con convivenza oppure no. Ogni giorno nel nostro lavoro proviamo a non limitarci al mero incontro tra domanda e offerta di lavoro ma ad andare oltre.

Con la Family Care, lo dice anche il nome, ci prendiamo cura delle persone, provando ogni giorno ad abbattere le barriere che in qualche modo si creano tra i vari soggetti coinvolti (lavoratore, persona assistita e famigliari). Mostrando la giusta attenzione verso le persone si arriva a cogliere anche i cambiamenti che sono intervenuti nelle loro vite, la differenza tra quel “prima” e il “dopo” la necessità di assistenza nel caso delle famiglie, ma anche la differenza tra il “prima” e il “dopo” la decisione di emigrare nel caso dei lavoratori.

Certamente non è un’impresa sempre semplice e fattibile. A volte trovare un equilibrio tra le aspettative delle varie persone coinvolte non è facile. A volte diventa fondamentale rendere le persone consapevoli che non sempre le necessità che hanno sono congruenti con le normative di riferimento in materia di assistenza e perché no, con le nostre possibilità.

Dal cliente, che è la famiglia, ci facciamo raccontare storie di vita. Per qualche minuto o per qualche ora proviamo ad entrare, ovviamente con i piedi di piombo, nell’intimità dei loro vissuti. I lavoratori per noi non sono semplici “badanti” come spesso vengono identificati nel contesto attuale, ma diventano compagni di vita di queste persone anziane.

Anche se oggi si parla della badante come “una lavoratrice straniera impiegata nell’attività di assistenza continuativa, giorno e notte, di una persona anziana non autosufficiente, una lavoratrice coresidente” chiamarla “badante” lo consideriamo piuttosto riduttivo visto che si tratta di persone straniere o no, che, con convivenza o no, svolgono una professione di aiuto e assistenza alla persona. Abbiamo visto che badare significa molto meno del prendersi cura di una persona.

 

Assistenza domiciliare: prendersi cura degli Anziani

Il lavoro di cura significa aiutare una persona anziana più o meno autosufficiente nelle attività quotidiane, una persona che non è più in grado di svolgere certi compiti in maniera autonoma. In qualche modo si arriva a dimenticare di sé stessi per qualche momento per donarsi all’altro. Non è da stupirsi a questo punto se gli assistenti familiari diventano più di semplici lavoratori, ma arrivano a diventare parte integrante della famiglia. Si arriva a crearsi un certo tipo di “contratto psicologico” all’interno del quale si possono trovare, sotto forma implicita o meno, richieste, risposte e attese reciproche.

Non è da sottovalutare in questi casi la reazione della persona che necessita l’assistenza e la cura, poiché essa può sentirsi abbandonata dai familiari che arrivano a delegare i loro compiti ad una persona estranea. Da qui si capisce che queste figure oltre ad essere in possesso di competenze tecniche devono possedere anche delle competenze relazionali e una certa forma di intelligenza emozionale e lavorare in simbiosi con gli altri familiari per tutelare il benessere, fisico e psicologico, della persona assistita.

Si tratta di un’occupazione che dovrebbe racchiudere una certa predisposizione, una dimensione interiore, in cui l’esperienza acquisita diventa fondamentale. Non è un lavoro che si acquisisce esclusivamente attraverso un semplice processo di apprendimento. Questo ovviamente non significa che siano sempre sufficienti le competenze già acquisite durante i diversi percorsi di socializzazione, non bisogna escludere gli interventi formativi nel campo, che possano rinnovare o potenziare le proprie capacità e tecniche. La nostra divisione ha già proposto in varie occasioni dei corsi di formazione interni per gli operatori con del personale specializzato. Si tratta di momenti di incontro e di confronto sui principali temi legati all’assistenza domiciliare come per esempio la mobilizzazione, l’alimentazione, l’igiene, le principali patologie della vecchiaia o la relazione.

Per la Family Care nessuno è soltanto utente, soltanto lavoratore o soltanto bisognoso.

 

Family Care, alcune testimonianze

Mi viene in mente la storia di Liliana arrivata in Italia ancora nel 2009. Liliana attualmente si sta prendendo cura di Giuseppina, una signora 92enne, e nonostante la convivenza “forzata” per entrambe ogni giorno è un’avventura. Sono come due sorelle che si prendono cura l’una dell’altra. Quest’anno per il compleanno della “sua sorella” le ha preparato un dolcetto e una bella piantina di rose rosa facendole una piacevole sorpresa e alleviando per quanto possibile quel sentimento di malinconia che la accompagna.

Tra le nostre esperienze più care abbiamo avuto anche Nicoleta che per qualche ora al giorno teneva compagnia alla sig.ra Elisabetta leggendole interi libri e facendole dimenticare per qualche attimo la solitudine e la malattia.

Mi è rimasta molto impressa anche la storia di Florentina che si prendeva cura di una signora quasi allettata. Dopo mesi di assistenza, di fisioterapia e impegno congiunto, abbiamo gioito insieme nel sapere che la sig.ra Francesca è tornata a camminare.  

Queste persone ogni giorno condividono con noi storie di normalità ma anche di difficoltà, episodi quotidiani, che per noi diventano una ricchezza eccezionale, ci forniscono quindi degli spunti per migliorare e per migliorarci.

 

Perché scegliere Family Care?

Con un team composto da professionisti di comprovata esperienza pluriennale nel campo assistenziale e un network capillare di assistenti domiciliari, la rete Family Care è la prima in Italia nella assistenza domiciliare integrata. Scopri le nostre agenzie sul territorio ed i nostri servizi per anziani.