Novità

07.10.2020

Lavoro

La badante è parte della famiglia

Nell'assistenza all’anziano a domicilio gli attori presenti sono tre, ovvero badante, anziano e famiglia e il benessere di tutti dipende dalla capacità di creare sinergie basate sulle esigenze, sui bisogni e sui sentimenti di tutte le persone coinvolte.
 
La scelta di ricorrere a un assistente familiare che si prenda carico dell’anziano richiede sostegno, accompagnamento e ascolto per permettere alla famiglia di affrontare non solo le difficoltà materiali ma soprattutto le ansie, le paure e i sentimenti di inadeguatezza.
 
Per l’anziano invece trovarsi in situazione di disagio, dipendenza e solitudine è triste e rendersi conto per lui di avere necessità di aiuto non è per nulla scontato.
 
Quando i familiari si rendono conto di non poter fare più fronte alla cura dell’anziano in autonomia, ricorrono al supporto di una Badante che entra spesso in famiglia in situazioni difficili e critiche.
 
Il lavoro di cura si esprime così nell’incontro tra due persone,l’anziano e la badante, e utilizza come strumento principale e trasversale la relazione interpersonale
La relazione che si crea è delicata e complessa perché sono mescolati in modo inestricabile aspetti privati e intimi in quello che a tutti gli effetti risulta però essere un rapporto di lavoro.
 

L’assistente familiare come garanzia di domiciliarità

La Badante è garante della domiciliarità, rappresentando la possibilità per la persona assistita di rimanere nella propria casa e nei propri spazi il più a lungo possibile.
 
Il ruolo dell’assistente familiare attraverso il lavoro svolto le permette di essere un punto di riferimento, uno stimolo, una sicurezza per la persona che sta accudendo in una quotidianità spesso pesante e fragile, caratterizzata dalla ripetitività di bisogni da soddisfare e di gesti di aiuto da realizzare.
 
Per la badante, per l’anziano e per la stessa famiglia la quotidianità è terreno di conquista che si arricchisce attraverso piccoli momenti, gesti semplici ma necessari che permettono di soddisfare necessità e promuovere benessere.
 
La condivisione, non solo di spazi ma soprattutto di azioni tra badante e anziano, richiede una costante e faticosa ricerca di significati e aggiustamenti che tendono all’ascolto e al rispetto reciproco.
 
La scelta di una Badante è un atto di fiducia, sia da parte della famiglia quando sceglie di far assistere la persona cara da un estraneo, sia da parte dell’anziano che deve affidarsi a lei, sia da parte dell’assistente familiare che per svolgere al meglio il proprio lavoro necessita di fiducia.
 
La relazione nel lavoro di cura è costruita interamente dalle persone coinvolte che possono renderla più o meno superficiale e più o meno familiare.
 
Familiarità non coincide con meno professionalità come erroneamente si pensa ma indica il grado di “condivisione” e “confidenza” che si crea tra le persone e consiste non solo nel fare insieme (che è comunque di estrema importanza) ma soprattutto nel rendere partecipi gli altri di ciò che si è fatto, detto, pensato e vissuto, facendoli in tal modo sentire parte di una esperienza comune.
 
La badante che entra in famiglia non sempre diventa parte di essa, soprattutto se non crea legami di attenzione fatti non solo di assistenza fisica o vigilanza ma di un sorriso, una carezza, uno sguardo, un abbraccio, della premura ad aggiustare un abito sgualcito, dal cantare insieme una canzone o prepare il piatto preferito dell’anziano.
 
Sono i piccoli gesti che danno valore alla quotidianità e nella quotidianità giorno dopo giorno la badante diventa parte di una nuova famiglia.
 

Relazione tra le parti

Come si sviluppa la relazione badante-anziano-famiglia?
A seguire alcuni consigli alla base della creazione di un’ottima relazione tra le parti:
  • L’anziano che ha bisogno di aiuto spesso ne è inconsapevole e per questo ha bisogno di discrezione, non di curiosità ma di qualcuno che entri nella sua vita progressivamente, accettando anche rifiuti o atteggiamenti negativi.
  • La badante non deve dare nulla per scontato anche se ha una grande esperienza nel campo dell'assistenza. Ogni anziano è diverso, una persona unica, non solo nei bisogni ma anche nelle potenzialità.
  • La famiglia per la badante rappresenta una fonte preziosa di informazioni a cui è possibile attingere per conoscere meglio la persona che si assiste. È importante coinvolgerla e scambiare informazioni. Allo stesso modo la badante per il familiare diventa il prolungamento di sé, la persona che permette attraverso informazioni e osservazioni costanti di essere accanto all'anziano quando ciò non è possibile.

Mai come in questo lungo periodo di emergenza il ruolo dell’assistente familiare è stato tanto importante per le famiglie non solo come garante di risposte ai bisogni fisici dell’anziano ma soprattutto come la persona che ha permesso contatti, mantenuto legami, sedato ansie e paure, trasmesso fiducia diventando parte della famiglia stessa. 

Essere assistente familiare significa prendersi cura prestando attenzione ad ogni piccolo particolare, sforzarsi di conoscere e di comprendere chi si ha di fronte, le sue abilità, gli interessi, la sua storia ma allo stesso tempo richiede una continua capacità di mettersi in gioco, di condividere con lui non solo l’operatore ma anche la persona fatta di umanità, di imperfezione, di giornate difficili, di ricordi e tradizioni.
 
Solo così l’incontro, tra badante, anziano e famiglia fa nascere una relazione non più di cura ma “che” cura. Un legame e un dialogo familiare.
 

Family Care come promotore di benessere e dialogo

Family Care è consapevole dell’importanza della capacità degli operatori di assistenza a seguire una corretta relazione interpersonale con la persona assistita per questo s'impegna ogni giorno ad affiancare e sostenere le famiglia nella scelta dell’assistente familiare adeguato, nel realizzare un piano di lavoro condiviso e personalizzato e nel seguire tutto il servizio di assistenza, mantenendo contatti costanti con le famiglie e le badanti assunte regolarmente per garantire un dialogo tra le parti che equivale a benessere per l’anziano.
 
Hai bisogno di informazioni?
Trova l’agenzia più vicina e contattaci: saremo felici di aiutarti!