Novità

03.10.2019

Attualità

Quattordicesima ai pensionati: requisiti e importi

Pensionati: chi ha diritto alla quattordicesima nel 2019 e quali sono i requisiti di reddito da considerare nel calcolo? Ecco tutte le principali informazioni. 
 

L’INPS ha dichiarato che hanno diritto al beneficio della quattordicesima pensionati i percettori di:

 
  • pensioni di anzianità; 
  • pensioni di vecchiaia; 
  • pensioni anticipate;
  • pensioni di invalidità e di inabilità; 
  • pensioni ai superstiti.
     

I numeri parlano di 3 milioni e 150mila quattordicesime pagate a seconda di limitazioni che riguardano l’età, la contribuzione ed il reddito. In modo più schematico, hanno diritto alla quattordicesima pensionati:

  • chi ha almeno 64 anni d’età;
  • il soggetto titolare di uno o più trattamenti pensionistici a carico dell’assicurazione generale obbligatoria;
  • a livello economico invece, spetta a chi ha un reddito complessivo che non supera di 1,5 volte il trattamento minimo; 
  • per la percezione parziale invece, chi ha un reddito che non supera di 1,5 volte il trattamento minimo più l’importo della quattordicesima stessa.
 

Quattordicesima pensionati: importo ed erogazione

 
L’importo della quattordicesima varia a seconda del reddito, come detto sopra ma anche rispetto agli anni di contributi versati. 
L’erogazione del beneficio è espresso in misura piena e per chi, appunto, non supera 1,5 volte il trattamento minimo. Per i pensionati che invece vanno oltre ma non superano però la soglia delle 1,5 volte il trattamento pensionistico minimo più la quattordicesima stessa, la cifra del beneficio corrisponde alla differenza tra la suddetta soglia e il reddito percepito.
 
L’accredito del bonus quattordicesima arriva dal primo luglio 2019 sia per chi riceve la pensione in banca che alla posta. L’unica differenziazione è il compimento dei 64 anni, ai pensionati che li raggiungono nel secondo semestre, viene pagata nel mese di dicembre.

 

Quattordicesima pensionati: controlli e limiti di reddito

 
I controlli avvengono in modo automatico dall’Inps tramite le informazioni disponibili negli archivi informatici. In assenza di notizie riguardo il reddito, è possibile presentare apposita domanda di ricostituzione online o avvalersi dell’assistenza degli uffici di patronato. In caso di prima concessione, vengono valutati i redditi del 2019, se è già stata concessa, si controllano le prestazioni del 2019, per le quali esiste obbligo di comunicazione al Casellario centrale dei pensionati ed i redditi diversi ottenuti nel 2018.
 
Importante infine specificare, che il calcolo sul reddito dei pensionati per l’ottenimento della quattordicesima pensionati è individuale e che vi rientrano anche i redditi da capitale soggetti alla ritenuta alla fonte, le rendite derivate da affitto o dal possesso di terreni e fabbricati. Se si è in procinto di arrivare alla pensione, nel 2019, è bene quindi informarsi riguardo tutti i cambiamenti e le novità.